Impianti di produzione a maggior rischio

Stabilimenti di produzione a maggior rischio sono, secondo la legge federale n. 116-FZ del 21 luglio 1997, uno stabilimento, l’ubicazione dello stabilimento e anche altri stabilimenti di produzione che sono elencati nell’appendice 1 di questa legge federale.
Come lo dice già il titolo, questi impianti provocano un aumento del rischio per la vita, la salute e l’ambiente. Perciò gli stabilimenti a maggior rischio devono essere concessi dall’ufficio di controllo statale - Rostekhnadzor. È vietato gestire uno stabilimento senza la rispettiva licenza. Per ottenere la licenza, il richiedente deve presentare i seguenti documenti:

  • perizia sulla sicurezza industriale
  • dichiarazione della sicurezza industriale dello stabilimento
  • contratto di assicurazione di responsabilità civile

A seconda dello stabilimento da concedere, anche ulteriori documenti e certificati possono essere richiesti.

Quadro normativo

La base per stabilimenti a maggior rischio viene fornita dalla legislazione dell’Unione Economica Eurasiatica e della Federazione Russa, specialmente:

Campo di applicazione ai sensi dell’appendice 1 della Legge Federale n. 116-FZ:

Uno stabilimento di produzione viene classificato come un stabilimento a maggior rischio, se uno dei seguenti processi viene effettuato in tale stabilimento:

  • produzione, uso, lavorazione, stoccaggio, trasporto o smaltimento di sostanze pericolose (sostanze infiammabili, agenti ossidanti, esplosivi, sostanze (altamente) tossiche, sostanze pericolose per l’ambiente)
  • l’uso di apparecchiature a pressione con una pressione di 0,07 megapascal, costituite da:
    • vapore o gas
    • acqua con una temperatura di riscaldamento superiore a 115 gradi celsius
    • altri liquidi con temperature superiori al loro punto di ebollizione ad una pressione di 0,07 megapascal
  • utilizzo di montacarichi fissi (ad eccezione di ascensori, piattaforme elevatrici per disabili), scale mobili nel sottosuolo, funivie, funicolari
  • produzione, uso e trasporto di fusioni di metalli ferrosi e non ferrosi, leghe a base di queste fusioni con attrezzature progettate per una quantità di fusione massima di 500 kg o più
  • l'estrazione mineraria (ad eccezione dell'estrazione di minerali comuni e dell'estrazione di superficie), l'arricchimento dei minerali
  • stoccaggio o lavorazione di materiale vegetale che forma miscele esplosive polvere-aria che possono infiammarsi spontaneamente, incendiarsi da una fonte di ignizione e dopo la rimozione bruciare spontaneamente; e i cereali, i loro prodotti trasformati e le materie prime per mangimi composti in grado di auto riscaldarsi e di autocombustione spontanea
Importante! Ai sensi della Legge Federale n. 116-FZ del 21 luglio 1997 ogni stabilimento a maggior rischio deve farsi registrare nel registro statale Rostekhnadzor.

La procedura di valutazione della conformità di impianti utilizzati in uno stabilimento di produzione a maggior rischio

La valutazione della conformità di impianti utilizzati in stabilimenti di produzione a maggior rischio viene effettuata secondo lo schema 5d del TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature:

  1. passo: Preparazione dei documenti necessari per la valutazione della conformità
  2. passo: esecuzione degli audit di produzione e delle misure necessarie per assicurare la conformità del processo di produzione ai requisiti dei regolamenti tecnici
  3. passo: domanda di esame del tipo presso un organismo di certificazione accreditato
  4. passo: esame dei documenti da parte dell’organismo di certificazione
  5. passo: classificazione del prodotto e selezione dei campioni
  6. passo: esami e analisi
  7. passo: audit di produzione (se previsto dal regolamento tecnico)
  8. rilascio del certificato dopo superamento dell’esame del tipo. Il certificato fa parte della dichiarazione EAC e prova la conformità ai requisiti del regolamento tecnico durante la sorveglianza statale
  9. passo: rilascio e registrazione della dichiarazione EAC

La dichiarazione EAC rilasciata deve contenere le seguenti informazioni:

  • denominazione del prodotto
  • nome del produttore
  • informazioni su terzi che hanno rilasciato la dichiarazione
  • rapporti di prova
  • validità
Prodotti, utilizzati in uno stabilimento di produzione a maggior rischio, sono soggetti ai regolamenti tecnici dell’UEE. Se però non sono inclusi nell’elenco dei prodotti soggetti ai regolamenti tecnici, deve essere effettuata una perizia sulla sicurezza industriale. In questo caso non è richiesto il rilascio di una dichiarazione EAC ed eventualmente una perizia sulla sicurezza industriale è sufficiente per l’utilizzo legale di impianti in stabilimenti di produzione a maggior rischio.

Documenti necessari per la valutazione della conformità di impianti industriali utilizzati in uno stabilimento di produzione a maggior rischio

Documenti tecnici per la valutazione della conformità di stabilimenti di produzione a maggior rischio
Per la richiesta del certificato EAC o la dichiarazione EAC dell’UEE, i seguenti documenti sono richiesti:

A seconda dei prodotti certificati anche ulteriori documenti e certificati possono essere richiesti.

Si prega di mandarci una descrizione del prodotto dettagliato con tutte le proprietà tecniche, affinché i nostri esperti possano identificare le possibili procedure di valutazione della conformità.

Durata e prezzo della certificazione EAC

La durata e i costi di una valutazione della conformità dipendono da vari fattori, come il tipo di merce, la necessità di verifiche in laboratorio e la complessità delle prove. Le specifiche condizioni della certificazione vengono sempre determinati individualmente a seconda dei documenti necessari.

La richiesta di un certificato può richiedere qualche settimana.

La consegna dei documenti

Al momento dell'ordine di una valutazione della conformità, riceverá una copia via e-mail immediatamente dopo che il processo di certificazione è stato completato con successo. In pochi giorni l'originale Le sarà inviato per posta.

La nostra offerta

I nostri consulenti per l'esportazione dispongono di tanti anni di esperienza sul campo della certificazione di stabilimenti di produzione a maggior rischio. Le offriamo un pacchetto di servizi completo, che comprende la preparazione di tutti i documenti necessari, lo sdoganamento rispettivo e la logistica.
Offriamo:


Ci chiami o ci invii una mail. Le forniremo un’offerta gratuita e non vincolante per la valutazione della conformità e saremo lieti di rispondere a tutte le Sue domande. Si convinca della qualità dei nostri servizi!

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente