TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale

Il regolamento tecnico dell’UEE TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale contiene requisiti di sicurezza vincolanti per i dispositivi di protezione individuale al fine di proteggere la vita, la salute, l’ambiente e per evitare azioni ingannevoli nei confronti del consumatore.
Per la sicurezza dei dispositivi di protezione individuale si intende qui l'assenza di effetti inaccettabili sull'uomo e sull'ambiente attribuibili all'uso dei dispositivi di protezione individuale, compresi i materiali utilizzati a tale scopo.

Inoltre, ne fa parte la protezione da effetti nocivi come per esempio:

  • impatti meccanici e l’inquinamento industriale generale
  • effetti chimici nocivi
  • radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
  • effetti dell'aumento o della diminuzione della temperatura
  • effetti della corrente elettrica, dei campi elettrici o elettromagnetici
  • effetti di origine biologica (microrganismi, insetti)
  • visibilità ridotta

Il regolamento tecnico TR CU 019/2011 mira sia all’applicazione uniforme dei requisiti per l’attrezzatura di protezione individuale, che ad assicurare una libera circolazione delle merci.

Ai sensi dei regolamenti del TR CU 019/2011, l’equipaggiamento di protezione individuale deve essere fabbricata in modo tale che siano assicurate le seguenti caratteristiche, se usato allo scopo previsto:

  • il livello necessario di protezione da fattori nocivi per la vita e la salute
  • l’assenza di rischi illeciti i quali potrebbero portare a situazioni pericoli
  • il livello necessario di protezione da pericoli per la vita e la salute, i quali potrebbero nascere dall’uso dell’attrezzatura di protezione personale

I requisiti per lo sviluppo, la fabbricazione, l’uso, la conservazione, il trasporto, la commercializzazione e lo smaltimento dell’attrezzatura di protezione individuale non vengono specificati dal regolamento tecnico. Essi sottostanno alla responsabilità legislativa degli stati membri.

Approvato il 9 dicembre 2011
Entrato in vigore il 1 giugno 2012

Le attrezzature di protezione personale possono solo essere ammesse al mercato dell’UEE se corrispondono ai requisiti dei rispettivi regolamenti tecnici dell’UEE, se sono soddisfatte le condizioni per l'applicazione di queste ultime e se la conformità dei dispositivi di protezione individuale è stata confermata.

Il TR CU 019/2011 è il pendant della direttiva 89/656/CEE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e la salute per l’uso di dispositivi di protezione individuale da parte dei lavoratori durante il lavoro.

Campo di applicazione del TR CU 019/2011

Il regolamento TR CU 019/2011 vale per tutti i tipi di attrezzature di protezione individuale, indipendentemente dai loro origini.
Al campo di applicazione del TR CU 019/2011 fa parte:

  • attrezzatura di protezione individuale per la protezione da effetti meccanici e l’inquinamento industriale generale
  • attrezzatura di protezione individuale per la protezione contro impatti chimici nocivi
  • attrezzatura di protezione individuale per la protezione radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
  • attrezzatura di protezione individuale per la protezione da effetti dell'aumento o della diminuzione della temperatura
  • attrezzatura di protezione individuale per la protezione da effetti della corrente elettrica, dei campi elettrici o elettromagnetici
  • abbigliamento specifico per una migliore visibilità
  • mezzi di protezione individuale complessi
  • mezzi di protezione individuale della pelle

Il regolamento tecnico TR CU 019/2011 invece non si applica a:

  • mezzi di protezione individuale usati nelle competizioni sportive
  • dispositivi di protezione individuale sviluppati appositamente per i vigili del fuoco e per la prevenzione da catastrofi
  • dispositivi di protezione individuale appositamente progettati per il lavoro aerospaziale e subacqueo
  • dispositivi di protezione individuale appositamente progettati per obiettivi medici e microbiologici
  • dispositivi di protezione individuale destinati esclusivamente come campioni per le fiere

Procedura della valutazione della conformità

La conferma della conformità ai requisiti del regolamento tecnico TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale avviene sotte le seguenti forme:

  1. Dichiarazione EAC
  2. Certificazione EAC
  3. Nel corso della valutazione della conformità i dispositivi di protezione individuale vengono classificati a seconda del grado del pericolo per l'utente:

  • Classe di pericolo 1 - dispositivi di protezione individuale di semplice costruzione con basso rischio di provocare danni. Essi sono soggetti alla dichiarazione.
  • Classe di pericolo 2 - dispositivi di protezione individuale di costruzione più complessa, i quali proteggono dalla morte e da pericoli, che possono portare a danni della salute irreversibili dell’utente. Essi sottostanno alla certificazione obbligatoria.

La valutazione della conformità EAC delle attrezzature di protezione individuale avviene secondo uni delle tre procedure, a scelta del richiedente: per la consegna in serie, la consegna unica e la produzione in serie.

Documenti accompagnatori

I documenti accompagnatori per l’attrezzatura di protezione individuale devono essere in russo o nella lingua ufficiale dello stato membro dell’UEE. Tra i documenti si trovano:

  • il manuale d’uso
  • rapporti di prova
  • la scheda dati
  • una copia del certificato di conformità
  • una copia dell’attestazione del sistema di gestione della qualità
  • il protocollo dell’audit di produzione per la produzione in serie

La marcatura EAC

TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale

I prodotti dichiarati secondo TR CU 019/2011 devono essere marcati con il marchio EAC prima di essere immessi sul mercato. Il marchio va applicato sia sul dispositivo stesso che sull'etichetta, la confezione e il manuale di uso. La marcatura deve essere applicata sul dispositivo di protezione individuale in modo tale che sia leggibile e ben visibile. Quando l’attrezzatura è composta da più parti, ogni singolo elemento deve essere marcato individualmente.

Periodo di validità del certificato EAC

Il certificato EAC per produzioni in serie è valido per 5 anni.
Testo completo del TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale


Saremmo lieti di fornirle una consulenza professionale e competente sulla certificazione EAC o sulla dichiarazione EAC. Verifichiamo gratuitamente se i Suoi prodotti sono soggetti all'obbligo di valutazione della conformità secondo TR CU 019/2011 Sulla sicurezza di attrezzature di protezione individuale.

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente