TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera<br />

Il regolamento tecnico TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera determina i requisiti mandatori per prodotti dell’industria leggera, per esempio vestiti e scarpe, con lo scopo di proteggere la vita e la salute degli individui. Inoltre la direttiva stabilisce precauzioni relativi al comportamento, che potrebbero creare confusioni da parte del consumatore.

Tale regolamento tecnico è stato creato con lo scopo di introdurre requisiti uniformi e vincolanti per prodotti dell’industria leggera e di assicurare un commercio libero di prodotti dell’industria leggera sull’intero territorio dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE).

Per ogni prodotti dell’industria leggera è prevista una procedura specifica sia per la valutazione della conformità, la prova della conformità che per la marcatura della conformità.

È obbligatorio rispettare i requisiti del regolamento tecnico TR CU 017/2011 per poter accedere al mercato russo ed eurasiatico.

Approvato il 9 dicembre 2011
Entrato in vigore il 1 luglio 2012

Fino al 31 dicembre 2012 era ancora possibile introdurre prodotti dell’industria leggera, la cui conformità alle norme nazionali dei paesi membri dell’UEE è stata confermata. A partire dal 2013 possono essere messi in circolazione solo prodotti certificati o dichiarati secondo il TR CU 017/2011.

Campo di applicazione di TR CU 017/2011 Sulla sicurezza di prodotti dell’industria leggera

Il regolamento tecnico TR CU 017/2011 si applica ai seguenti prodotti:

  • tessuti
  • vestiti
  • tappeti fabbricati a macchina e rivestimenti per pavimenti
  • feltri e nontessuti
  • scarpe
  • pellicce e prodotti di pelliccia
  • pelle e pelletteria
  • finta pelle

A partire dal 28 settembre 2016 sono soggetti alla valutazione della conformità anche i seguenti prodotti:

  • biancheria da tavola e da cucina, fazzoletti
  • asciugamani e teli da bagno
  • sciarpe e scialli

Requisiti dettagliati per i prodotti sono elencati nell’appendice I del regolamento tecnico TR CU 017/2011.

Non sono soggetti alla valutazione della conformità secondo TR CU 017/2011:

  • prodotti usati
  • prodotti su misura
  • prodotti medicali
  • abbigliamento speciale, uniformi di servizio, dispositivi di protezione - DPI e tessuti per tali prodotti
  • abbigliamento per bambini
  • tessili e tessuti per la fabbricazione di imballaggi
  • sostanze per l’uso industriale
  • souvenir e artigianato
  • prodotti sportivi e uniformi sportive
  • parrucche ecc.

Sono soggetti alla dichiarazione EAC secondo TR CU 017/2011 i seguenti prodotti:

  • abbigliamento II e III strato
  • camicie
  • tessuti e materiali per biancheria intima, lenzuola e asciugamani
  • abbigliamento di pelle e pelliccia
  • maglieria, secondo strato
  • copricapo
  • calzature, diverse dalle scarpe di feltro
  • tappeti a macchina e rivestimenti per pavimenti

Soggetti alla certificazione EAC secondo TR CU 017/2011:

  • biancheria, corsetti e costumi da bagno
  • biancheria da letto
  • asciugamani da cucina

La dichiarazione EAC e il certificato EAC sono validi per 5 anni.

Marcatura EAC

TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera

I prodotti, la cui conformità ai requisiti del TR CU 017/2011 è stata confermata, possono essere muniti del marchio EAC dell’UEE.

L’immissione sul mercato di prodotti senza la rispettiva marcatura può essere punita con una multa o la confisca del prodotto.

Marcatura di abbigliamento, scarpe e tessuti

Il regolamento tecnico TR CU 017/2011 Sulla sicurezza di prodotti dell’industria leggera determina requisiti specifici per la marcatura dei prodotti. La marcatura deve essere applicata sul prodotto, l’etichetta del prodotto, la confezione o sul foglietto illustrativo. Sono richiesti i seguenti informazioni:

  • nome del prodotto
  • paese di produzione
  • denominazione del fabbricante o dell’importatore o del rappresentante autorizzato
  • indirizzo del fabbricante/importatore/rappresentante autorizzato
  • taglia
  • composizione dei materiali
  • marchio commerciale
  • marchio EAC
  • garanzia del fabbricante, se necessario
  • data di fabbricazione
  • numero della consegna

Per l’abbigliamento e prodotti tessili sono richiesti informazioni aggiuntivi:

  • il tipo e la percentuale di materiali naturali e chimici del lato superiore e della fodera. La deviazione non deve superare il +- 5 per cento.
  • modello
  • simbolo per la cura del prodotto
  • istruzioni per la cura del prodotto

Per scarpe:

  • modello e numero dell’articolo
  • materiale del lato superiore, della fodera e della suola
  • istruzioni per la cura della scarpa

Per abbigliamento di pelliccia:

  • tipo di pelliccia e tipo di lavorazione (tinta o non tinta)
  • simboli per la cura del prodotto
  • istruzioni per la cura

Per la pelletteria:

  • materiale del lato superiore
  • modello
  • istruzioni di cura

Le indicazioni “ecologico”, “ortopedico” e indicazioni simili non possono essere applicati senza la rispettiva prova.

Tutte le indicazioni devono essere in russo o nella lingua ufficiale di uno degli stati dell’UEE, nel quale il prodotto è stato fabbricato.

Periodo di validità della dichiarazione EAC

La dichiarazione EAC per prodotti dell’industria leggera è valida per 5 anni.

Testo completo del TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera


Saremmo lieti di fornirle una consulenza professionale e competente sulla certificazione EAC o sulla dichiarazione EAC. Verifichiamo gratuitamente se i Suoi prodotti sono soggetti all'obbligo di valutazione della conformità secondo TR CU 017/2011 Sulla sicurezza dei prodotti dell’industria leggera.

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente