TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica

Il regolamento TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica determina i requisiti minimi per la compatibilità elettromagnetica dei dispositivi tecnici al fine di proteggere la vita, la salute, la proprietà e l’ambiente e di evitare l’inganno del consumatore attraverso informazioni irritanti.

Ai sensi del regolamento tecnico TR CU 020/2011, i dispositivi devono essere progettati e fabbricati in modo tale che non siano causati disturbi elettromagnetici in grado di influenzare il funzionamento di apparecchi radio o altri apparecchi. L'apparecchiatura stessa non deve essere soggetta a interferenze elettromagnetiche.

Anche se i requisiti del regolamento tecnico TR CU 020/2011 sono stati armonizzati con i requisiti della direttiva 2014/30/UE, non sono completamente identici.

Il rispetto dei requisiti del regolamento tecnico TR CU 020/2011 è mandatorio per poter accedere al mercato russo o eurasiatico.

Approvato il 9 dicembre 2011
Entrato in vigore il 15 febbraio 2013

Il 15 marzo 2015 il regolamento tecnico TR CU 020/2011 ha abrogato le norme nazionali come GOST o i TR russi definitivamente. A partire da quella data la TR CU 020/2011 è l’unica norma vigente nel campo della compatibilità elettromagnetica sull’intero territorio dell’UEE.

Campo di applicazione del TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica

Il regolamento TR CU 020/2011 si applica a tutti i dispositivi che potrebbero causare interferenze elettromagnetiche o tali dispositivi la cui funzionalità dipende dall’influenza di interferenze elettromagnetiche esterni.

Il regolamento TR CU 020/2011 non contiene regolamentazioni sull’uso di frequenze radio da parte dei governi. Questo è regolamentato esclusivamente dalla legislazione nazionale dei paesi membri dell’UEE.

Soggetti alla certificazione EAC secondo TR CU 020/2011:

  • elettrodomestici
  • macchine per il trattamento dei dati personali
  • dispositivi che possono essere collegati a macchine per l'elaborazione elettronica dei dati
  • strumenti elettronici
  • strumenti musicali elettronici

Soggetti alla dichiarazione EAC secondo TR CU 020/2011:

Tutti i dispositivi che sono in grado di causare interferenze elettromagnetiche e che non sono presenti nell’elenco dei dispositivi soggetti alla certificazione, sottostanno alla dichiarazione EAC obbligatoria secondo TR CU 020/2011.

Non sono soggetti a nessuna valutazione della conformità secondo TR CU 020/2011:

Dispositivi usati esclusivamente come componenti e non destinate ad un uso autonomo.

  • dispositivi passivi elettromagnetici
  • cavi
  • dispositivi tecnici, senza interruttori automatici
  • riscaldatori elettrici domestici senza termostati e ventilatori
  • batterie e accumulatori elettrici senza circuiti elettronici attivi
  • cuffie e altoparlanti senza amplificatore
  • apparecchiature ad alta tensione, che causano disturbi elettromagnetici solo in caso di isolamento difettoso, a condizione che queste apparecchiature non contengano componenti di commutazione attivi
  • condensatori
  • motori a induzione
  • orologi al quarzo
  • lampade ad incandescenza
  • spine, prese, fusibili, interruttori senza circuiti elettronici attivi
  • antenne passive per la ricezione di trasmissioni radiotelevisive

Va notato, che i prodotti, indipendentemente dal fatto che siano soggetti alla valutazione della conformità secondo TR CU 020/2011 o no, possono essere soggetti all’obbligo della valutazione della conformità anche secondo altri regolamenti come TR CU 004/2011 Sulla sicurezza di apparecchiature a bassa tensione, TR EAEU 037/2016 Sulle limitazioni dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche o TR CU 010/Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature.

Marcatura EAC

TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica

I prodotti, la cui conformità ai requisiti del TR CU 020/2011 è stata confermata, possono essere forniti del marchio EAC dell’UEE. L’immissione sul mercato senza la rispettiva marcatura può essere punita con una multa o la confisca.

Marcatura

Devono applicati sul dispositivo e i documenti accompagnatori i seguenti informazioni: il nome o la denominazione del dispositivo (tipo, marchio, modello), i parametri più importanti e le caratteristiche che hanno un impatto sulla sicurezza, il nome o marchio del fabbricante e il paese d’origine. Se non è possibile applicare questi informazioni direttamente sul dispositivo, è sufficiente di indicarli nei documenti accompagnatori. La denominazione del dispositivo, il nome del fabbricante e il suo marchio di fabbricazione devono essere indicati in aggiunto sulla confezione.
Il manuale d’uso deve contenere i seguenti informazioni:

  • nome o denominazione del dispositivo (tipo, marchio, modell)
  • i parametri più importanti e le caratteristiche che hanno un impatto sulla sicurezza
  • uso previsto del dispositivo
  • nome o marchio commerciale e il paese d’origine
  • condizioni per un funzionamento sicuro
  • condizioni generali per il montaggio, l’immagazzinamento, il trasporto, la commercializzazione e il riciclaggio (se necessario - definizione dei requisiti del dispositivo)
  • informazioni sulla limitazione dell’uso di dispositivi tecnici in ambiti domestici, commerciali e produttivi
  • informazioni sulle misure da adottare in caso di un disturbo
  • nome e indirizzo del fabbricante
  • data di fabbricazione

Periodo di validità del certificato EAC

Il certificato per produzioni in serie è valido per 5 anni.

Testo completo del TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica


Saremmo lieti di fornirle una consulenza professionale e competente sulla certificazione EAC o sulla dichiarazione EAC. Verifichiamo gratuitamente se i Suoi prodotti sono soggetti all'obbligo di valutazione della conformità secondo TR CU 020/2011 Sulla compatibilità elettromagnetica..

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente