Certificazione EAC dei prodotti chimici

Prima, nell’Unione Economica Eurasiatica non esistevano regolamenti unici per tutte le sostanze chimiche come per esempio il REACH in Europa, così che dovevano essere applicate più regolamenti per diversi prodotti chimici. Per questo è stato elaborato un nuovo regolamenti tecnico, il TR EAEU 041/2017 Sulla sicurezza dei prodotti chimici, che può essere considerato come REACH eurasiatico.

Sostanze chimiche sono soggette a controlli severi da parte delle autorità dell’Unione Economica Eurasiatica. In questo contesto, sono state sviluppate diverse norme tecniche per regolare la produzione, lo stoccaggio, il trasporto e l'etichettatura delle sostanze chimiche. Le norme hanno lo scopo di proteggere la salute umana e l’ambiente.

Campo di applicazione

Ci sono dei regolamenti non solo per sostanze chimiche industriali ma anche per quelli della vita quotidiana, come prodotti per la pulizia, vernici e prodotti come cosmetici, abbigliamento, mobili ed elettrodomestici.

I prodotti chimici possono essere suddivisi come segue:

  • chimica inorganica (ammoniaca, cloruro di ammonio, carbonato di bario, ecc.)
  • prodotti petrolchimici (assorbente chiarificato stabilizzato, benzolo di petrolio per sintesi)
  • prodotti di sintesi organica (acetone, acetone tecnico, benzolo)
  • polimeri e copolimeri, prodotti chimici e prodotti chimici speciali (vimolo, acido etilendiamminotetraacetico, ecc.)
  • concimi minerali
  • prodotti per la pulizia
  • farmaci

Tra i prodotti chimici sono compresi anche i sigillanti e le malte adesive, i prodotti per vernici e pitture nonché i lubrificanti e refrigeranti.

Valutazione della conformità per sostanze chimiche

Ci sono vari tipi di valutazione della conformità per prodotti chimici:

  1. Certificazione GOST R
  2. Registrazione statale
  3. Dichiarazione EAC
  4. Certificato EAC

Dichiarazione GOST R

La dichiarazione GOST è obbligatoria per confermare la qualità dei prodotti. Ne fanno parte per esempio oli lubrificanti (a base di petrolio), detergenti, vernici, pitture, vernici, lacche, primer e altri. L’elenco completo delle merci che richiedono una dichiarazione GOST per l’importazione in Russia si trova
nell’ordine governativo n 982.

La dichiarazione GOST R viene riconosciuta solo in Russia. Per gli altri stati membri dell’UEE è necessario richiedere i rispettivi certificati nazionali.

Registrazione statale

Per la maggior parte dei prodotti chimici esistono requisiti uniformi che valgono in tutti gli stati membri dell’UEE. I prodotti elencati nella
Risoluzione della Commissione Economica Eurasiatica sono soggetti alla registrazione statale. Questo si applica per esempio a disinfettanti, sostanze chimiche potenzialmente pericolose (tranne prodotti farmaceutici) che possono rappresentare un rischio per le persone e l’ambiente.

Tra l’altro, i seguenti prodotti sono soggetti alla registrazione statale:

  • prodotti minerali da utilizzare per l’approvvigionamento di acqua potabile o per il contatto con i prodotti alimentari (numero di tariffa doganale 3802)
  • agenti destinati ad accelerare la tintura o il fissaggio dei coloranti e altri prodotti dei tipi utilizzati nelle industrie tessili, della carta o del cuoio (numero tariffaria 3809)
  • solventi organici e diluenti (numero tariffaria 3814 00)
  • antigelo
  • prodotti chimici del gruppo 3824)

Prove di conformità EAC

Nell’UEE è stata approvata una serie di regolamenti tecnici che sono decisivi per alcuni prodotti chimici:

TR EAEU 041/2017 Sulla sicurezza dei prodotti chimici

Nel 2017, la Commissione Economica Eurasiatica ha adottato una nuova serie di regole per regolamentare la commercializzazione di tutte le sostanze chimiche. I nuovi regolamenti tecnici rappresentano la controparte dei regolamenti europei REACH e CLP.

Il regolamento tecnico entra in vigore il 2 giugno 2021.

Il nuovo regolamento introduce anche nuovi termini e elementi:

  • la notificazione delle nuove sostanze chimiche
  • il registro delle sostanze chimiche e miscele

Il regolamento tecnico si applica a tutte le sostanze chimiche, esclusi a quelli menzionati nell’appendice 1:

  • prodotti chimici per scopi scientifici
  • risorse minerarie
  • farmaci
  • profumeria e prodotti cosmetici
  • sostanze chimiche con radiazioni ionizzanti
  • cibo

L’identificazione e la classificazione delle sostanze chimiche viene effettuata dal fabbricante o dall’importatore mediante esami e prove, così come la nomenclatura IUPAC e il numero CAS. La classe delle sostanze chimiche viene indicata nella scheda di sicurezza. La scheda di sicurezza viene rilasciata prima dell’immissione del prodotto sul mercato e fa parte della documentazione accompagnatoria necessaria per l’importazione nel territorio doganale dell’UEE.

Ulteriori informazioni sulla scheda di sicurezza SDS possono essere trovate qui.

Limiti di tolleranza per le sostanze chimiche pericolose nei prodotti chimici

Contenuto di sostanze chimiche di base pericolose nella composizione dei prodotti chimici (C), % deviazione approvata
С ± 30
2,5 ± 20
10 ± 10
25 ± 5

Il contenuto massimo di sostanze soggette a restrizioni nel prodotto chimico

Tipo di pericolo concentrazione (C), % (peso)
Cancerogeno (classi 1 e 2 ) 0,1
Materie mutagene (classe 1) 0,1
materia mutagene (classe 2) 1
materie con effetti sulla funzione riproduttiva (classi 1 e 2) 0,1
materie tossiche per gli organismi acquatici (classe 1) 1

Inventario delle sostanze chimiche e registro delle sostanze e miscele chimiche

Nel quadro del regolamento tecnico TR EAEU 041/2017 viene creato un registro unico delle sostanze e miscele chimiche. Fino al 2 giugno 2023 il fabbricante o l'importatore può far iscrivere la sostanza chimica nel registro senza notifica se è dimostrato che la sostanza chimica era già in circolazione nel territorio dell'Unione entro il 2 giugno 2021.

L’inventario delle sostanze chimiche è la prima fase della creazione del registro. Si tratta di un inventario delle sostanze chimiche già in circolazione o di cui è prevista la messa in circolazione.
L’inventario viene effettuato fino al 01 marzo 2021. Le informazioni ottenute dell'inventario vengono poi inserite nella parte nazionale del registro. Se una sostanza chimica non è elencata nel registro è considerata una nuova sostanza e richiede una notificazione.

Si raccomanda quindi di preparare in anticipo la procedura di inventario e la successiva fase di creazione della parte nazionale del registro. Schmidt & Schmidt aiuta a registrare le sostanze chimiche nell’inventario.

La notificazione delle sostanze chimiche

La notificazione delle sostanze chimiche avviene tramite la registrazione nel registro delle sostanze e miscele chimiche dell’UEE. La notificazione viene effettuata da un ente accreditato ed è necessaria solo per le nuove sostanze chimiche.

La notificazione può essere effettuata solo dopo l’entrata in vigore del regolamento tecnico 041/2017; quindi dopo il 2 giugno 2021.

Fino al 2 giugno 2021 il fabbricante può far iscrivere la sostanza chimica nel registro senza notifica se può essere dimostrato che la sostanza chimica era già in circolazione nel territorio dell'Unione entro il 2 giugno 2021.

Per la notificazione il fabbricante deve dare le seguenti informazioni:

  • rapporto sulla sicurezza chimica
  • nome del prodotto ai sensi del IUPAC, anche in inglese
  • formula chimica della sostanza
  • numero CAS
  • dati dell’analisi
  • purezza della sostanza
  • campo di applicazione
  • metodi per lo smaltimento
  • istruzioni per il trasporto
  • dati fisici e chimici
  • tossicità della sostanza
  • tossicità ambientale
  • copia dei rapporti di prova

Informazioni sullo status della notificazione vengono mandati al richiedente per mail.

Procedure di valutazione della conformità secondo TR CU 041/2017

Ci sono due forme per la valutazione della conformità dei prodotti chimici:

  1. La registrazione statale con notifica
  2. La registrazione con approvazione

La registrazione statale con notifica è prevista per sostanze già iscritte nel registro delle sostanze e miscele chimiche e conformi ai requisiti del regolamento e per prodotti che non contengono delle sostanze o miscele vietate. La validità è illimitata.

La registrazione statale con approvazione è prevista per due gruppi di prodotti:

  • per nuovi prodotti chimici e
  • per i prodotti chimici contenenti sostanze e/o miscele soggette a restrizioni in concentrazioni superiori al livello massimo specificato nell’appendice 4 del presente regolamento tecnico. Queste sostanze soggette a restrizioni sono elencate nel Registro delle sostanze e delle miscele chimiche dell’Unione europea.

Questo tipo di registrazione statale viene rilasciata per 5 anni. Se, entro questi 5 anni, non vi sono osservazioni da parte dell’organismo autorizzato in merito al mancato rispetto dei requisiti del presente regolamento tecnico, la registrazione viene automaticamente rinnovata.

La marcatura dei prodotti chimici

La marcatura dei prodotti chimici messi in circolazione sul territorio doganale dell’Unione, deve essere in russo e, se richiesto dalla legislazione degli stati membri, anche nella lingua ufficiale dello stato membro nel quale i prodotti saranno venduti.

I prodotti chimici sono contrassegnati direttamente sulla confezione o sull'etichetta della confezione. Le avvertenze devono essere chiaramente distinte dalle altre informazioni contenute nell'etichettatura dei prodotti chimici. I simboli di pericolo devono essere conformi a GOST 31340-2013. Le avvertenze sono fornite sotto forma di segnale di pericolo, simbolo di pericol o parola segnaletica e contengono una descrizione delle misure di prevenzione dei pericoli secondo GOST 31340-2013.

Le seguenti informazioni vanno apposte sull'etichetta:

  1. il nome del prodotto chimico identificato (il nome del prodotto chimico può includere anche un nome commerciale o di una compagnia)
  2. il nome, indirizzo e numero di telefono del fabbricante, importatore o del rappresentante autorizzato
  3. la denominazione delle sostanze chimiche e delle miscele classificate come pericolosi e contenute nei prodotti chimici in quantità superiori alle concentrazioni consentite;
  4. condizioni di stoccaggio e la garanzia del fabbricante (scadenza, periodo di stoccaggio ecc.)
  5. la denominazione del documento in base al quale sono fabbricati i prodotti chimici (se disponibile);
  6. informazioni sulle caratteristiche pericolose dei prodotti chimici, comprese le avvertenze

La marcatura EAC

TR EAEU 041/2017 Sulla sicurezza dei prodotti chimici title=

I prodotti certificati secondo TR EAEU 041/2017 devono essere marcati con il marchio EAC prima di essere immessi sul mercato. Il marchio va apposto su ogni imballaggio e/o ogni etichetta. La marcatura deve essere fatta in modo che sia facilmente riconoscibile e leggibile per tutta la durata di vita del prodotto. Se non è possibile applicare il marchio sull’etichetta o l’imballaggio, può essere apposto anche sui documenti accompagnatori.

Rappresentante autorizzato

Rappresentante autorizzato

Un produttore la cui sede non si trova in uno degli stati membri dell’UEE non ha il diritto di richiedere l’esecuzione della valutazione di conformità dei suoi prodotti chimici per l’adempimento dei requisiti dei relativi regolamenti tecnici.

Per poter tuttavia effettuare una valutazione della conformità, il produttore straniero deve incaricare un rappresentante autorizzato in uno degli stati membri dell’UEE. Questo rappresentante difende gli interessi del produttore straniero nella collaborazione con gli enti di certificazione dell’UEE per quanto riguarda la sicurezza e la qualità dei prodotti e la loro conformità ai regolamenti tecnici.

Secondo la legge vigente e in conformità ai regolamenti tecnici dell’Unione economica soltanto un imprenditore con sede nel territorio dell’UEE può essere nominato come rappresentante autorizzato.

La consegna dei documenti

Al momento dell'ordine di una valutazione della conformità di prodotti chimici, riceverá una copia via e-mail immediatamente dopo che il processo di valutazione della conformità è stato completato con successo. In pochi giorni l'originale Le sarà inviato per posta.

Durata e prezzo della valutazione della conformità di prodotti chimici

La richiesta di una valutazione della conformità è una procedura lunga e costosa. La durata e i costi dipendono da vari fattori, come il tipo di merce, la necessità di verifiche in laboratorio e la complessità delle prove. Le specifiche condizioni della certificazione vengono sempre determinati individualmente a seconda dei documenti necessari.

La richiesta di un certificato può richiedere da qualche giorno fino a settimane.

Ci chiami o ci invii una mail. Le forniremo un’offerta gratuita e non vincolante per la valutazione della conformità di prodotti chimici e saremo lieti di rispondere a tutte le Sue domande. Si convinca della qualità dei nostri servizi!

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente