Certificazione EAC di macchinari e attrezzature

Per l’importazione, la vendita e l’uso di macchinari e attrezzature in Russia e altri stati membri dell’UEE (Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan) sono richiesti un certificato EAC o una dichiarazione EAC ai sensi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Normalmente i macchinari e le attrezzature sono soggetti ai seguenti regolamenti tecnici:

A seconda del campo di applicazione, alcuni tipi di macchinari e attrezzature sono soggetti ad altri regolamenti tecnici, standard GOST o altre normative.

Macchinari e attrezzature usati o ricambi non sono soggetti alla valutazione della conformità.

Certificato EAC per macchinari

Nell’appendice 3 del regolamento tecnico TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature sono elencati i macchinari soggetti all’obbligo di certificazione.

Secondo TR CU 010/2011 i seguenti prodotti sono soggetti alla certificazione EAC:

  • attrezzature per la lavorazione del legno per la casa
  • veicoli fuoristrada, motoslitte e loro rimorchi
  • attrezzatura da officina
  • macchine agricole
  • piccole attrezzature orticole e forestali
  • macchine per la produzione di bestiame, pollame e foraggio
  • strumenti meccanizzati
  • macchine forestali
  • attrezzature per il commercio e la ristorazione
  • attrezzature per l'estrazione e il trasporto minerario
  • macchine per il trasporto in miniera
  • impianti di perforazione
  • attrezzature per la ventilazione delle miniere
  • macchine di sollevamento, attrezzature di sollevamento

Macchine per l’allevamento di animali

Le macchine destinate all'uso in zootecnia, agricoltura, orticoltura e silvicoltura sono soggette alla certificazione EAC. Questo include mezzi per la meccanizzazione della semina e del raccolto, macchine per gli allevamenti di bestiame e pollame, attrezzature per la produzione di foraggio e mezzi per la meccanizzazione ausiliaria come attrezzature elettriche (motoseghe a benzina).

Estrazione mineraria

Le macchine per l’estrazione mineraria includono macchinari per l’estrazione del carbone e di altre rocce, attrezzature di perforazione anche per pozzi e tunnel. Questo include: impianti di trivellazione, martelli perforatori, meccanismi di contenimento e di carico del percorso di esplosione, trasporto in miniera (argani per miniere, trasportatori di miniere a nastro e a raschietto, ecc.).

Attrezzatura di sollevamento

Anche un certo numero di prodotti per veicoli e attrezzature di sollevamento devono essere certificati. Si tratta di attrezzature da garage e di tutti i meccanismi di sollevamento dei carichi come le gru.

La procedura della certificazione EAC

Esistono vari schemi di certificazione EAC. Ogni schema determina come il richiedente deve procedere affinchè la conformità del prodotto possa essere confermata.

Di solito, per la certificazione EAC viene richiesto un campione. I campioni devono essere mandati in un laboratorio di prova accreditato dell’UEE.

A seconda dello schema la certificazione EAC richiede un audit di produzione obbligatorio.

Procedura descrizione
1C È previsto per produzioni in serie. Il certificato EAC viene rilasciato per al massimo 5 anni. I campioni vengono testati e viene effettuata un audit di produzione. Sulla base dei protocolli di prova, dell’esame della documentazione tecnica e dei risultati dell’audit, viene rilasciato il certificato EAC. Ogni anno deve essere inoltre effettuata una visita di ispezione.

Ogni anno deve essere inoltre effettuata una visita di ispezione.

Sulla base dei rapporti di prova, degli esami dei documenti tecnici e i risultati dell’audit viene rilasciato il certificato EAC.

3C È previsto per le consegne in lotti o alla consegna singola. I campioni sono richiesti anche per questo schema.
9C È previsto per un numero di macchine limitato, necessarie per attrezzare le imprese sul territorio dell’UEE. Le prove di conformità sono effettuate sulla base della documentazione tecnica

La dichiarazione EAC per macchinari

Nell’appendice 3 del regolamento tecnico TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature sono elencati i macchinari soggetti alla dichiarazione EAC.

Soggetti alla dichiarazione EAC secondo TR CU 010/2011 sono:

  • turbine e turbine a gas
  • macchine per l’aerazione
  • impianti di frantumazione
  • generatori diesel
  • macchine di carico
  • nastri trasportatori
  • pulegge elettriche
  • veicoli industriali senza rotaie
  • attrezzature criogeniche, compressori, attrezzature di raffreddamento, ossicombustibile, trattamento dei gas
  • attrezzature a gas per la lavorazione dei metalli e il rivestimento
  • attrezzature per la pulizia del gas e filtri per la polvere
  • attrezzature per la produzione e l’esplorazione del petrolio
  • attrezzatura per la pittura
  • attrezzatura per l’ammoniaca liquida
  • attrezzatura per il trattamento e la purificazione dell’acqua potabile
  • macchine per la lavorazione del metallo
  • macchine per la lavorazione del legno, eccetto le corrispondenti macchine per uso domestico
  • apparecchiature di saldatura e attrezzature per il trattamento termico del gas
  • trattori industriali
  • carrelli elevatori
  • biciclette
  • macchine movimento terra
  • macchine e attrezzature per la costruzione
  • attrezzature per l’industria dei materiali da costruzione
  • macchine per lavanderia industriale
  • macchine e attrezzature per il settore dei servizi pubblici
  • ventilatori industriali
  • condizionatori d’aria industriali
  • riscaldatori e raffreddatori d’aria
  • macchine da stampa
  • caldaie a combustibile liquido e solido
  • scaldacqua e sistemi di riscaldamento a combustibili liquidi e solidi
  • raccordi industriali
  • strumenti del fabbro
  • utensili per fresare, segare e rettificare
  • attrezzature per l’industria leggera: industria tessile, chimica, alimentare e della cellulosa e della carta

I macchinari e le attrezzature utilizzati nell’industria chimica, sono di solito soggetti alla dichiarazione EAC.

I macchinari per la lavorazione dei metalli, i macchinari e le attrezzature per la punzonatura, la frantumazione e la fusione, i dispositivi per l'applicazione di vernici e pitture protettive e decorative, la distribuzione dell'aria, le turbine a gas, le pompe, i compressori e le attrezzature di refrigerazione, nonché gli impianti di trattamento e i generatori diesel sono soggetti a una dichiarazione EAC.

Procedura di dichiarazione EAC

schema descrizioneg
1D Previsto per produzioni in serie.
2D Previsto per consegne in lotti.
3D Previsto anche per produzioni in serie. Questo schema richiede l’analisi dei campioni presso un laboratorio accreditato nell’UEE.
4D Per consegne in lotti. Questo schema richiede l’analisi dei campioni presso un laboratorio accreditato nell’UEE..
5D È solo previsto per produzioni in serie. Lo schema 5D viene usato per macchinari e attrezzature utilizzati in stabilimenti di produzione a maggior rischio.
6D Può essere applicato a produzioni in serie se il fabbricante possiede un sistema di gestione della qualità certificato nell’UEE.

Compatibilità elettromagnetica e bassa tensione

Le macchine possono essere operate dall'elettricità. In questo caso, oltre al certificato EAC o una dichiarazione EAC per la macchina, deve essere presentata una dichiarazione EAC in conformità con TR CU 020/2011 sulla compatibilità elettromagnetica e TR CU 004/2011 sulla sicurezza delle apparecchiature a bassa tensione.

Il regolamento tecnico TR CU 020/2011 si applica a tutti i dispositivi che possono generare interferenze elettromagnetiche o quei dispositivi la cui funzionalità dipende dall'influenza di interferenze elettromagnetiche esterne.
Il regolamento tecnico TR CU 004/2011 riguarda tutti i dispositivi a bassa tensione destinati alla corrente alternata da 50 a 1000 volt e alla corrente continua da 75 a 1500 volt.

Attrezzatura antideflagrante

Il regolamento tecnico TR CU 012/2011 dell’UEE riguarda tutti i dispositivi e macchinari antideflagranti elettrici e non elettrici, inclusi i loro componenti di protezione EC, destinati all’uso in aree a rischio esplosione. La conformità ai regolamenti tecnici viene confermata sotto forma di certificazione EAC EX. Ulteriori informazioni sulla certificazione di equipaggiamento per stabilimenti in aree a rischio esplosione secondo TR CU 012/2011 possono essere trovate qui.

Documenti tecnici

Documenti tecnici per la certificazione EAC di macchinari e attrezzature

I documenti accompagnatori per la valutazione della conformità di macchine e attrezzature devono essere redatti nella lingua ufficiale dello stato membro dell’UEE e devono contenere:

Il marchio EAC

TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature

I prodotti la cui conformità ai requisiti del TR CU 010/2011 è stata confermata, possono essere contrassegnati con il marchio EAC dell’UEE. La messa in circolazione di prodotti senza la rispettiva marcatura può essere punita con una multa o la confisca.



Marcatura del macchinario

Il macchinario deve essere chiaramente contrassegnata con:

  • il nome del fabbricante e il suo marchio
  • la denominazione del macchinario e/o dell’impianto (tipo, marchio, modello se disponibile);
  • anno e mese di fabbricazione

Se è impossibile applicare queste informazioni sul macchinario, possono essere inserite anche nelle istruzioni per l’uso. Però: Il nome del fabbricante, il marchio e la denominazione della macchina e/o dell’impianto (tipo, marchio, modello) devono essere applicati sull’imballaggio.

Gli avvisi e segnali devono essere fissati in modo permanente alla macchina.

Il manuale di uso deve contenere i seguenti punti:

  • Informazioni sulla costruzione, il funzionamento e le caratteristiche del macchinario
  • istruzioni per l’installazione o il montaggio, la messa in funzione, la manutenzione e la riparazione della macchina e/o delle attrezzature
  • istruzioni per l’uso del macchinario e/o l’attrezzatura e le misure di sicurezza da rispettare durante la messa in funzione, l’attività, la manutenzione, le riparazioni, gli esami, il trasporto, l’imballaggio, lo stoccaggio e lo smaltimento
  • data di scadenza, durata della vita. La macchina deve poi essere messa fuori servizio, riparata o smaltita
  • elenco delle possibili azioni errate del personale che possono portare a un incidente
  • azioni del personale in caso di incidente
  • informazioni sulla disattivazione e lo smaltimento
  • informazioni sulla qualificazione del personale

Periodo di validità del certificato EAC

Il certificato per la produzione in serie è valido per al massimo 5 anni.
La dichiarazione EAC può essere rilasciato per 5 anni.

Durata e prezzo della certificazione EAC

La richiesta di una valutazione della conformità è una procedura lunga e costosa. La durata e i costi dipendono da vari fattori, come il tipo di merce, la necessità di verifiche in laboratorio e la complessità delle prove. Le specifiche condizioni vengono sempre determinati individualmente a seconda dei documenti necessari.

La richiesta di una valutazione della conformità EAC può richiedere qualche settimane.

Informazioni dettagliati sui costi della valutazione di conformità EAC: certificazione EAC e dichiarazione EAC trova qui.

Rappresentante autorizzato

Rappresentante autorizzato

Un produttore la cui sede non si trova in uno degli stati membri dell’UEE non ha il diritto di richiedere l’esecuzione della valutazione di conformità dei suoi prodotti per l’adempimento dei requisiti dei relativi regolamenti tecnici.

Per poter tuttavia effettuare una valutazione della conformità, il produttore straniero deve incaricare un rappresentante autorizzato in uno degli stati membri dell’UEE. Questo rappresentante difende gli interessi del produttore straniero nella collaborazione con gli enti di certificazione dell’UEE per quanto riguarda la sicurezza e la qualità dei prodotti e la loro conformità ai regolamenti tecnici.

Secondo la legge vigente e in conformità ai regolamenti tecnici dell’Unione economica soltanto un imprenditore con sede nel territorio dell’UEE può essere nominato come rappresentante autorizzato.

La consegna dei documenti

Al momento dell'ordine di una valutazione della conformità, riceverá una copia del Suo certificato via e-mail immediatamente dopo che il processo è stato completato con successo. In pochi giorni l'originale Le sarà inviato per posta.


Saremmo lieti di fornirle una consulenza professionale e competente sulla certificazione EAC o sulla dichiarazione EAC. Verifichiamo gratuitamente se i Suoi prodotti sono soggetti all'obbligo di valutazione della conformità secondo TR CU 010/2011 Sulla sicurezza di macchinari e attrezzature.

Nel nostro video, spieghiamo che cos´è una certificazione EAC e come e dove può certificare o dichiarare i Suoi prodotti per la commercializzazione nell'UEE.

La certificazione e dichiarazione EAC sono processi complessi, che confermano la conformità dei prodotti ai vigenti regolamenti tecnici e che richiedono tante conoscenze tecniche. Schmidt & Schmidt Le offre aiuto durante il processo della certificazione per il mercato dell'UEE.

Il certificato EAC dell’Unione Economica Eurasiatica (UEE) conferma ufficialmente che i prodotti corrispondono alle direttive tecniche, i cosiddetti regolamenti tecnici dei paesi membri dell’UEE. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata confermata dal certificato dell’UEE, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica.

La dichiarazione EAC dell’UEE conferma che i prodotti corrispondono ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. Una dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore, importatore o un rappresentante autorizzato e inserita nel registro uniforme. I prodotti la cui conformità ai regolamenti tecnici è stata certificata da una dichiarazione, possono essere liberamente trasportati e venduti oltre confine in tutto il territorio doganale degli stati membri dell’UEE.

Il certificato EAC può essere rilasciato soltanto dopo il controllo di qualità effettuato da un ente di certificato indipendente accreditato in uno degli stati membri dell’UEE. La certificazione viene effettuata sulla base dei documenti tecnici, rapporti di prova interni o forniti da laboratori accreditati, come eventualmente sulla base di un audit di produzione sul posto. Il certificato è stampato su un modulo ufficiale, che presenta diversi elementi a prova di falsificazione ed è autenticato dalla firma e dal sigillo di un organismo accreditato. Il certificato EAC viene di solito rilasciato per prodotti complessi, i quali richiedono un controllo più dispendioso da parte delle autorità di sorveglianza.


La dichiarazione EAC è una dichiarazione di conformità da parte del produttore, importatore o rappresentante autorizzato sulla conformità dei prodotti ai requisiti minimi dei regolamenti tecnici dell’UEE. A differenza del certificato, la dichiarazione EAC viene rilasciata dal produttore o importatore stesso. Tutte le prove e analisi necessari vengono o effettuati dal produttore stesso o in alcuni casi da un laboratorio. Il richiedente rilascia la dichiarazione su un normale foglio di carta. Il rappresentante o l’ente di certificazione accreditato in uno dei paesi membri dell’UEE deve inserire poi la dichiarazione nel registro dell’UEE.

Visa
Mastercard
SEPA Überweisung
PayPal

Team con esperti e consulenti qualificati

I nostri dipendenti dispongono di una lunga esperienza nel campo dell'esportazione e della certificazione

Certificazione di tutti i tipi di prodotti

Collaboriamo con clienti di tutte le branche

Lavorazione veloce di ordini

Un approccio individuale per ogni cliente e una lavorazione rapida ci distinguono da altri

Conoscenze approfondite sui regolamenti tecnici

Grazie alle nostre conoscenze tecniche e giuridiche assicuriamo un'alta qualità dei nostri servizi

Consegna gratuita dei documenti

I Suoi documenti vengono consegnati il più presto possibile e gratuitamente